venerdì 22 aprile 2022

The woman of no return.





Thought I’d found them… But no. I'm standing. My body lie, but still I roam. And they are death. Bad deaths. Deaths not worth thinking about, and so I don't, as I wander these tunnels, lost, waiting to run out of oxygen.

The woman of no return keeps wandering.

🏔 Monti Sibillini. Meraviglia.

🎧 Migration Feathers. General Elektriks.

lunedì 21 marzo 2022

lakes tour

My trip. I began in Castel San Vincenzo, Molise.




Three regions, a lot of villages, green, colours, black, blue, stars, tents, trees, stones, cows, sheeps, wolves, roe deer, foxes, cats, holes, solids, voids, empty and full spaces, and in the middle of all this there's me and my need to know more, to get out, to always travel… again and again. I found out lakes have nothing to envy to the crowded seas.








I finished it in Guardialfiera, Molise.
August. September 2021.

domenica 19 dicembre 2021

being traversed



Era uno schizzo a matita sul mio taccuino. Ci sono linee di ingressi, muri e tetti che ho fissato nella mia memoria. Ci sono gli odori di tramonti e albe e i colori di terre lontane, diverse. Mai troppo. Perché i luoghi son come le persone. Li scelgo, sono scelta, le scelgo. Anche a mia insaputa. L'ho iniziato a luglio. Lo finisco oggi. Lo manderò non so quando. È quasi impossibile che io ceda qualcosa di mio a meno che io non scelga di farlo pensando a qualcuno. Poca gente può dire di avermi veramente avuta. Anche a pezzetti. Qualcuno mi ha parlato di eternità un giorno. Confermando, se ce ne fosse stato bisogno, una mia visione: l'attimo, o gli attimi, la perfezione di una frazione di secondo, l'unicità e la non ripetibilità di quella. E si può dire che ne abbia vissuta. Ho cercato di fissarlo lì, in quel profilo e in quei capelli leggermente mossi, nelle ciglia, appena visibili, socchiuse a cercare la luce e a godere dell'ombra. Come altri miei lavori è chiaro e oscuro allo stesso tempo. Fuoco e ghiaccio. Luce e tenebra. E ora diventa tuo. Un pezzo di me che annulla la distanza, sfuma le differenze e si dona a te. È un invito sempre valido. Nei miei innumerevoli dubbi, ogni tanto, mi lascio vincere, mi faccio attraversare. Un uomo, l'uomo, mi disse che troppo fuoco e troppo fuoco alla fine si spengono… non ci credevo, ma l'ho lasciato fare.

🎧 Sandpaper kisses. Martina Topley-Bird.

Le scelte, per un po’ sembra possibile rimandarle, ma poi te le ritrovi sempre alle calcagna. E poi comprendi che hai già fatto le tue senza saperlo. Irvine Welsh.

venerdì 5 novembre 2021

her kind


Sono uscita, una strega posseduta
che caccia l’aria nera, più intrepida di notte
che sogna il male, ho fatto il mio dovere
al di sopra delle case normali, luce per luce:
creatura solitaria, con dodici dita, fuori di sè.
Una donna così non è una donna, del tutto.
Io sono stata come lei.

Ho trovato le caverne calde nei boschi,
le ho riempite di tegami, intagli, ripiani,
stanzini, sete, innumerevoli oggetti;
ho preparato cene per i vermi e gli elfi:
lamentandomi, riordinando il disallineato.
Una donna così è fraintesa.
Io sono stata come lei.

Ho viaggiato nel tuo carro, conducente,
ho salutato con le mie braccia nude i villaggi che passavano,
imparando gli ultimi luminosi tragitti, sopravvissuta
dove le tue fiamme ancora mordono la mia coscia
e le mie costole si incrinano dove turbinano le tue ruote.
Una donna così non si vergogna di morire.
Io sono stata come lei.

Anne Sexton.


Perché io scelgo chi scrive come son io.


Io. A Milano. Abito color fondente, tailor-made.
🎧 T.B. Sheets. Van Morrison.

lunedì 20 settembre 2021

Openings

The windows from which I looked at the world are not enough. I want to look (for) again and again.






































🎧The outsider. Blur.