lunedì 2 febbraio 2015

rivela.

I periodi migliori son quelli che passano inosservati. Quando sei felice facci caso. Guardati dentro e fuori. Ti si riveleranno, come i segreti, di cui tu e solo tu conosci l'esistenza, san fare. E tu sorriderai compiaciuto, intimamente soddisfatto. Tutto preso dallo strambo e dallo scombinato, quel disordine interiore che diventa armonia, la sconcertante rivelazione d'essere parte integrante e non solo spettatore, l'incoerenza, la confusione… gli sbalzi d'umore, l'esaltazione dei sensi e la parola quella parte di te ch'arringa e con la lingua, come un laccio, tutti intorno se l'attira, immobilizzandoli al loro posto.

Spaventoso sovvertimento dei sensi che trasformava quell'attimo in infinito sbalordimento.



6 commenti:

  1. I tuoi scritti sono un prodigio ... e anche i disegni: ammazza che bella ti sei disegnata :)

    RispondiElimina
  2. Purtroppo, però, spesso scambiamo la felicità per normalità.
    PS Ciao, sono tornato! :-)

    RispondiElimina
  3. che la felicità, te ne accorgi sempre poi.

    RispondiElimina