martedì 7 febbraio 2017

Knock knock. Who’s there?

Knock knock. Who’s there? I'm.
Knock knock. Who’s there? I'm.
Knock knock. Who’s there? Maybe. I'm.


Ripetuto all'infinito. Errori. Su errori. Che s'accumulano e vanno ognuno al proprio posto. Tasselli che formano uno stile: emotivo, suono e cassa di risonanza, maestoso, lenitivo e anche oscuro e cinico, brevissimo miraggio.

Assoli. Fasi corali. Assoli.

I'm sorry, it may be me, but it feels a little bit weird.


Actress. R.I.P.

Nessun commento:

Posta un commento