lunedì 5 luglio 2010

and justice for all

Perché anche quando la traduzione è corretta a me piace in lingua originale… vabbeneeeee???? Da donna, da fan del'Al che dire? Riuscita interpretazione e drammaticità del personaggio che cresce gradualmente, si sviluppa e culmina nell'appassionata rivelazione del reato realmente commesso. Accertamento della verità… e subito il pensiero vola alla scandalosa 'sparizione' dell'emendamento per eliminare dal testo l'intera questione dell'arresto obbligatorio in caso di violenza e atti sessuali contro i minori. Di più lieve entità è la specifica e io non posso esimermi dal chiedere a me e a voi, che significa? Non entrerò nei particolari, ho cercato di leggere, informarmi, spulciare tra i testi di psicologia infantile, rapporti di vari organismi tesi a studiare il fenomeno sviluppatosi in rete, ma dopo un po' mi rifiuto di andare avanti. L'analisi fredda e scientifica interesserà gli addetti ai lavori e coloro che sono chiamati a svolgere attività di indagine, cura, io no… a me già provoca ribrezzo il pensiero che un individuo possa nutrire interesse morboso e non corrisposto nei confronti di una donna, di un uomo, e non riesco nemmeno a immaginare che possa violare un bimbo o una bimba. Io penso che c'è bisogno di una nuova cultura, eticamente compatibile con la tutela dei minori, la libertà e la dignità umana, sensibilizzando e coinvolgendo l'opinione pubblica, il mondo della cultura, della politica e cercando di contrastare questa assurda volontà di mettere a tacere le voci del dissenso, di imbavagliare chi ancora si oppone a ogni forma di sfruttamento, abuso e maltrattamento. Queste alte considerazioni valgono nei confronti di chi legiferi, approvi, applichi… nel caso dell'affetto da gravi disturbi, comincio a nutrire dubbi seri, perplessità gravi sulla efficacia di una cura che li guarisca, di una pena che li guarisca [¿]. La legge del più forte è disumana, bestiale, distruttiva e incomprensibile, segna e uccide la speranza! A lungo termine potrebbe suscitare un'ondata di riprovazione talmente devastante da lasciarci tutti sgomenti, a pensare che sarebbe stato meglio agire per tempo, prevenire, mentalizzare i danni scaturiti dalla violenza, in caso di violenza all'interno delle mura casalinghe far in modo che il maltrattamento imposto sia sostituito efficacemente con il buon trattamento. Penso prima di tutto ai bimbi indifesi, sfortunati e lesi a vita, a loro prima che ai malati che infliggono simili torture alle piccole vittime, forse perché la mia sicurezza nel ritenere la pena di morte sbagliata in questi casi vacilla e non mi piace…



really wrong…

14 commenti:

  1. CONDIVIDO IN PIENO! :D
    a propo' della pena di morte, se hai tempo da perdere, ti propongo una lettura: http://robydickwritings.blogspot.com/2005/08/pena-di-morte.html
    ciao

    RispondiElimina
  2. uh, grazie ci vado subito! :)

    RispondiElimina
  3. chissà... anch'io da ex di amnesty non concordo sulla pena di morte, purtroppo le vioelenze non tendono a diminuire, anzi, tendono ad essere sofisticate.

    RispondiElimina
  4. sì, è spaventoso, ma è umano anche pensare e avere dubbi e la consapevolezza che anche un filmato in rete possa violare, come dici tu in maniera più sofisticata, un minore mi lascia interdetta! :(

    RispondiElimina
  5. Gran bel pezzo Tropelia... Ti ho apprezzato dalla prima all'ultima riga, citazione video compresa!

    RispondiElimina
  6. Contrario alla pena di morte.In galera e poi si butta via la chiave.

    RispondiElimina
  7. @ Boccalarga: grazie. Al Al!!! uno dei pochi la cui voce in originale mi fa impazzire quasi quanto quella doppiata! :)

    RispondiElimina
  8. @ReAnto: può essere una soluzione. In realtà quel che dà adito ai dubbi di tanta gente è la legge poco dura, poi se si considerano le str… dette e per di più realizzate da coloro che ci dovrebbero garantire la giustizia… bè allora… sbarre e chiave buttata anche per loro!

    RispondiElimina
  9. Contro la pena di morte e contro l'ergastolo, contro la violenza di chi non può difendersi e anche di chi può difendesi, contro l'ipocrisia e il perbenismo... Al è un grande.
    - Baciami, baciami sulla bocca, perchè voglio essere baciato sulla bocca quando vengo fottuto ...
    Memorabile battuta finale di "Quel pomeriggio di un giorno da cani."
    Chissà che bella con la sua voce.

    RispondiElimina
  10. quelli (politici, preti e pedofili) sono merda e putredine non ragionano con la nostra coscienza.

    RispondiElimina
  11. Ciao
    ottimo titolo. Sono contrario alla pena di morte, credo che uno dei problemi che sarebbero da discutere e' quello della certezza della pena
    ottimo post fa riflettere
    un saluto

    RispondiElimina
  12. Mah… oggi si danno numeri!
    @Alligatore: fottutissima battuta per uno splendido attore! quel gracchiare così sexi! :)

    RispondiElimina
  13. @Ernest: è sacrosanto! Se i nostri politici si decidessero a discutere di temi veramente a cuore della gente civile… ma questo è un altro mondo! :(

    RispondiElimina
  14. @Dark0: ecco appunto! mi avevi preceduta! ci sarebbe da chiedersi se la coscienza la perdano prima o durante l'entrata in caricaaaaaaaaaa! :/

    RispondiElimina