mercoledì 29 settembre 2010

it's allright


Filastrocca che ripeterò all'infinito… con qualche variante ma tenendola sempre a mente. Indefinita e toccante, come il tempo che trascorro in una dimensione sconosciuta. Lo sfioro, scivolo giù su questo piano che qualcuno inclina per divertimento e arrivo fino a te, mossa da chissà quale forza motrice, al di là di ogni saggezza, al di qua del pensiero razionale. Scoppio in una risata continua, quasi stolta, storta ogni ombra di tristezza, quella vana che hai cercato di spiegare e quella utile che mi ha spinta vicino. È stato quel giorno che io, nel tentativo di sfuggirle ho impattato il tuo braccio, lo avevi teso vedendomi arrivare. Il suono stridente di frenata nell'inseguimento sconnesso tra me e la nota stonata aveva attirato la tua attenzione. Chi è questa pazza? La domanda al tuo amico. Una che potrebbe salvarti! La risposta del tuo amico. Cos'è destino, l'incontro segnato e sbadato, lo scontro voluto e divino. Ancora stupore, profumo di albe al cospetto delle quali rimaner desti da sonni inquieti, sapore d'erba… regalano attimi prodigiosi, scambio di particelle infinitesimali e inesprimibili, mistica unione di un altrui inatteso in un altrove rigenerante. Ti guardo e non distraggo e non mi adagio ché le sicurezze son fatali. Seguimi, riempi le intercapedini dei miei vuoti, inserisciti in ogni mio respiro, evoca i miei sorrisi impetuosi e colora i bronci silenziosi, accompagna il moto altalenante, salta ad ondeggiare con me, incapaci ormai di strutturare i nostri tempi al di fuori di noi, vivo di te, vivi per me… every time you close your eyes.
dal 2009 (Settembre - Loco)

10 commenti:

  1. L'AMICO capì subito...tanto da costringerlo a risalire le scale senza esitazione alcuna...e senza neanche voltarsi per non perdere tempo. La passeggiata di quella sera continua ancora: fin'ora il percorso è stato lungo ma "stupefacentemente" piacevole..albe e tramonti, soli e lune che si inseguono senza tregua.

    http://www.youtube.com/watch?v=WAUi1kiTthM&feature=related

    RispondiElimina
  2. Remix:
    "Tenendola sempre a mente lo sfioro per divertimento e arrivo fino a te, storta. Quella che mi ha spinta vicino, aveva attirato la tua attenzione. Chi è questa pazza? Ancora stupore, sapore di particelle altrui. Riempi le intercapedini dei miei vuoti, inserisciti. Moto altalenante con me.

    oddio... forse stavolta ho esagerato!

    RispondiElimina
  3. @ Hybris: ;) spero che non se ne penta e che non si affatichi troppo! :P

    RispondiElimina
  4. @ Alekermit: i tuoi remix ormai sono un must per niente tormentone! ;)

    RispondiElimina
  5. Adoro i girasoli, e oggi ho riso in faccia ad un paio di persone ... non da cattivo, s'intende, ma da ubriaco, o quasi ...

    RispondiElimina
  6. io non so ancora per chi vivere. :-/

    RispondiElimina
  7. come on hide your lovers underneath the covers.

    RispondiElimina
  8. @ Alli: bravo così si fa! :)

    RispondiElimina
  9. @ Dark0: per te stesso e per un milione di sconosciuti in mezzo ai quali c'è già chi conosce e conosci! ;)

    RispondiElimina
  10. @ Giardi: si sta comodi… no matter what the time is… :O

    RispondiElimina