giovedì 9 settembre 2010

linea _____ acqua

Ci sono. Sta per finire. Pochi giorni e verrò a conoscenza del risultato. È atipico, lo so, il modo in cui mi avvicino a lui. Ma son sempre stata eclettica e genero prospettive sempre nuove, figure impossibili, solidi inesistenti che ammiccano ed esordiscono solo per me. Prima sondo il terreno, faccio dei sopralluoghi, mi alieno dal resto del mondo, studio dettagli e preciso la tecnica. Chi mi capisce è bravo. Ancor di più chi mi lascia fare, senza nemmeno prendersi la briga di decifrare. Sono analisi e oggetto di ricerca; ma non rimango chiusa in gabbia con i miei simili, mi lasciano libera di vagare e di guardarmi intorno, mostro sacro e mostro il mio lavoro, riscoprendo contaminazione ed evoluzione. È un transit necessario. Varco i confini, tento rivoluzione e cerco visibilità. Prendi coscienza anche tu dell'inutilità di tutte queste barriere, eliminiamole e buttiamoci nel calderone dei rischi, qual è il maggiore? Che l'identità scompaia per creare un'univocità di intenti e l'anonimato delle generalizzazioni? Ci sto. Quanto più rumore sia! In questa non città del sogno. Il concetto si fa carne e acqua. Fluisce e consuma, amplifica e attutisce. Aperta e labirintica, sto arrivando… bagnami.


21 commenti:

  1. Spero che il risultato corrisponda alle tua aspettative. Per il resto ti lascio fare. ;-)

    RispondiElimina
  2. Mi allineo al grande marziano :)

    RispondiElimina
  3. Attendo impaziente la stagione in apparenza più morta, per me più viva e attiva che esista! Nuvole che giungano a portar refrigerio e alimentazione al mio orto ed ulivi! :)

    RispondiElimina
  4. @ Il grande marziano: mi sa mi sa che siamo sulla buona strada, tranne il ferale scirocco (probabilmente sul tuo pianeta è anche peggio) si delineano all'orizzonte copiose e gonfie! :)

    RispondiElimina
  5. @ Ernest: allineato in maniera tondeggiante! diciamo che affiancato a lui appari più basso! i marziani nella mia immaginazione sono altiiiiiiii… :)

    RispondiElimina
  6. @ Alecava: grazie a te! effettivamente non poteva essere più allineato il pezzo! ;)

    RispondiElimina
  7. Generare prospettive sempre nuove è lodevole! A me ultimamente capitano sempre più spesso periodi di calma piatta assoluta quanto a creatività ed aspettative...

    RispondiElimina
  8. @ Spes: disegnando da oltre venticinque anni non posso che cercare nuove prospettive! È urgente per me! :)

    RispondiElimina
  9. molto bella la linea di confine che vuoi rappresentare (lasciarti fare è un dovere oltre che un piacere), molto bella la canzone, molto bello il video...ma...indovina un po' a che cosa ho pensato quando il video è iniziato?
    va beh, te lo dico, anche se era facile...ho pensato questo: vanno, vengono, ogni tanto si fermano, e quando si fermano sono nere come il corvo, sembra che ti guardano come l'occhio (libera modifica, mi piace di più del malocchio)...baci cara, ciao

    RispondiElimina
  10. @ Nico: caro, ci ho pensato anch'io! embé come evitarlo! tra l'altro la tua correzione mi conduce a un'associazione di idee con un detto nostro in vernacolo: tempo nero non aver paura, tempo bianco datti alla fuga (detto in dialetto rende maggiormente, ha delle rime che in italiano scompaiono :)))

    RispondiElimina
  11. il maggiore dei rischi è trovarcisi bene. Dentro il calderone.

    RispondiElimina
  12. @ Fog: finirò per cuocere! :/

    RispondiElimina
  13. bel pezzo, sembra che a parlare si un uccellino in gabbia.

    RispondiElimina
  14. Direi che la tua capacità continua di catturare e lasciarsi catturare dal mondo aumenterà sempre più favolose prospettive...dinamiche s'intende.

    RispondiElimina
  15. si fa presto a dire "coccige"...

    RispondiElimina
  16. come di ce il poeta in dialetto (ma si capisce)
    Come un’oliva tonda

    Vorìa bagiatte el riso
    in gola, a la sorgente:
    bagnamme tuto el viso
    in quel sasso trasparente

    Come un’oliva tonda
    in fondo a ‘n rivu chiaro
    ‘nte l’acqua che m’inonda
    io perderìa l’amaro

    (Franco Scataglini)

    RispondiElimina
  17. @ Happyborn: a volte lo sono! :)

    RispondiElimina
  18. @ Toupie: in moto o ferma guardo! spero di veder bene! ;)

    RispondiElimina
  19. @ Alekermit: XXXX:D ahia! l'anno scorso precipitò insieme a me giù per le 'gole' del raganello! :)))

    RispondiElimina
  20. @ Giardi: questa detta in vernacolo pugliese è francese! Non la riconoscerebbe più nemmeno 'il' Franco! :)

    RispondiElimina