domenica 20 giugno 2010

air française

Algido e spinoso, quasi siderale. Ti ci vuole un french touch, una spinta morbida e una caduta sul fianco poco spigoloso… curva a destra e rettilineo breve: una scena gloriosa. È un'onda teutonica anomala e improvvisa, la tua difesa ormai si accartoccia in risacca. Non puoi resistere, e il tuo profilo si abbandona sul mio omero, mi porgi le labbra e io ci plasmo un bacio articolato e melodioso.
Sono ambiziosa e non ammetto sconfitte. Sono ossigeno d'oltralpe, rìfolo a donare nuova vita in maestosa grandeur, mi farò comprensibile alla massa ma non mi svuoterò delle suggestioni eteree e metafisiche. Vuoi solo flirtare? È un'idea. Semplice e geniale. Incidiamo in sala da pranzo, convertiamo in bagno, riproduciamo in camera da letto… riascoltiamo in terrazza, pubblichiamo in giardino. Sepolto tra tasti, cavi, ti ci sei avvolto completamente. Non puoi far tutto da solo, è un azzardo. Lascia che ti aiuti, sinuosa evergreen, voglio diventare un tormentone, melodia immediata e ipnotica, spacchi il tuo involucro di ghiaccio e racchiusa, io tra raffiche di vento spettrale, giochi d'acqua, vertigini cosmiche e brividi polari, vagito funereo del theremin e beat accattivante, esplodo, miscelata e fortemente alcolica.
oh, oh… atmosfera spaziale, laser assordante, eco intergalattico, pioggia di meteoriti, sepolta da una cadenza ossessiva e scricchiolo e sfuggo, aliena tra gli androidi, m'investe una tempesta di sabbia stellare; in mezzo a uno tsunami in un oceano artificiale, fischi striduli dell'aks e al cupo rimbombo del synth, odo sirene malinconiche e sempre distanti, mai raggiungibili… io galoppo frenetica, mi apro la strada, scalpitando e sbuffando e sfumo in una spiaggia deserta e sconfinata, lì strido spossata lisciandomi le piume.
Spericolata cavalcata e impressionistica apoteosi, un lungo tappeto giallo alla fine del quale puntella uno svolazzare di tende, la mia oasi personale è quella che forgio ogni qualvolta io, smarrita e disperante, senta il bisogno di oxygene.

6 commenti:

  1. C'est tres jolie madamoiselle... Chapeau!

    RispondiElimina
  2. Si è capito che mi piace Jarre e tutta la musica elettronica in generale? :)))

    RispondiElimina
  3. anch'io ne ho bisogno, qui l'aria è sempre più rarefatta ...

    RispondiElimina
  4. ne sono diventata dipendente… aiuuuuuuuto! una dose eccessiva può avere effetti indesiderati! bombola o monouso? :)

    RispondiElimina